Mirafiori Sud - Il giornale delle Parrocchie

Benvenuti nel nostro sito.
Se siete arrivati fino qui è perché attraverso il giornale MIRAFIORI SUD vi abbiamo creato un po’ di curiosità.
Qui dentro troverete, uscita per uscita, tutte le pagine del giornale, i numeri arretrati e le informazioni che riguardano le parrocchie che collaborano alla sua realizzazione.
Un po’ alla volta, se ne avremo il tempo (o meglio appena il mago del sito ne avrà il tempo) inseriremo altre pagine tematiche sempre legate alla nostra funzione di giornale parrocchiale che “ficca il naso” anche nel territorio in cui vive.
Così tanto per conoscerci vi racconto dei primi trentacinque anni del giornale……
Tranquilli!  Sarà solo un rapido flash su questi anni di pubblicazione, culminata nell’apertura di questo sito nel gennaio 2002.

Anagraficamente il primo numero del giornale è datato Febbraio 1967 e nasce come foglio di collegamento tra la parrocchia di San Luca e le famiglie del nuovo quartiere, (compreso nel quadrilatero tra le vie Plava, Anselmetti, Faccioli, strada del Drosso con le altre vie che lo intersecano, via Roveda e via Quarello) che sorge in questa estrema periferia di Torino.
E così è stato per 24 anni tra alti e bassi, tra polemiche e consensi, fino a quando nel 1991 con un po’ di sana incoscienza, i parroci delle cinque  parrocchie dell’allora zona pastorale decisero di utilizzarlo come strumento di evangelizzazione.
Dal 1991 il cammino comune di tante persone “di buona volontà” ha permesso al  giornale di crescere, di essere apprezzato, di essere un semplice mezzo con cui far giungere, casa per casa, gli insegnamenti del Signore e gli ammaestramenti della Chiesa. 

Oggi il giornale Mirafiori Sud è distribuito gratuitamente alle  famiglie del quartiere a cura delle singole parrocchie.
Esce cinque volte l’anno secondo le scadenze liturgiche più importanti e di fine-inizio attività parrocchiali: Quaresima, Pasqua, fine attività – campi estivi, inizio attività , Natale.
Il giornale è composto da 8 pagine, si differenzia nella testata dove è evidenziata la parrocchia le cui 2 pagine centrali interne ne riportano la cronaca comunitaria, mentre le altre 6 pagine sono uguali per tutti.
L’unione di più persone, ciascuna ricca delle proprie esperienze, ha dato un rinnovato impulso alla ricerca di soluzioni apprezzabili dai nostri lettori.
E le lettere che giungono in Redazione sono il segno di questo apprezzamento. Lo stesso dicasi per le critiche e le osservazioni che puntualmente sigillano ogni uscita del giornale e che ci aiutano a migliorare.
Sull’onda di questo rinnovamento, e grazie alle conoscenze tecniche di giovani professionalmente preparati, è nato questo sito internet.
Anche se in trentacinque anni abbiamo seguito l’evoluzione delle tecnologie e siamo passati dal giornale stampato con caratteri fusi a piombo al giornale elettronico, abbiamo comunque cercato di mantenere inalterato lo spirito iniziale per il quale il giornale è pubblicato che si traduce in una specie di motto: “ INFORMARE PER FORMARE”.

Il Direttore